AVVISO IMPORTANTE: Questo sito utilizza i cookie per migliorare i servizi che offriamo. Se si continua la navigazione, si considera che accetti il suo utilizzo. È possibile modificare le impostazioni o avere maggiori informazioni qui.

Non mostrare più questo messaggio

Collezione D'Arte

L’hotel Astoria si segnala per due grandi collezioni: quella dei manifesti dei primi del xx secolo e la sala-museo dedicata all’artista Ricard Opisso.

Il ristorante Astor espone manifesti di artisti modernisti e di Art nouveau con una tematica chiaramente pubblicitaria. Nella sala adiacente si uniscono i manifesti che annunciano grandi eventi della città come l’Esposizione Mondiale di Barcellona del 1929 e manifesti relativi a feste popolari.

La sala-museo Opisso, situata al piano terra dell’hotel Astoria, espone più di un centinaio di opere dell’illustratore Ricard Opisso, attraverso le quali possiamo apprezzare un’interessante cronaca della vita dell’artista e della vita culturale, soprattutto catalana, spagnola e francese, della prima metà del xx secolo.

Apprendista di Gaudí ai suoi esordi e assiduo frequentatore della taverna di artisti e bohémien Els Quatre Gats di Barcellona, dove si incontrò con Picasso, diventò popolare in tutta Catalogna per la sua collaborazione con vari settimanali. A Parigi ebbe modo di sviluppare dei contatti interessanti che gli offrirono l’opportunità di pubblicare in riviste umoristiche francesi, dove poteva lasciare fluire in tutta libertà il suo lato più allusivo e nelle quali si firmava con lo pseudonimo di “Le Bigre”.

Con il passare degli anni e dopo la guerra civile spagnola, Opisso abbandonò il disegno di critica sociale per dedicarsi a un’ascesa personale attraverso svariate mostre e a una opera molto più amabile, in accordo con la sua nuova clientela.