AVVISO IMPORTANTE: Questo sito utilizza i cookie per migliorare i servizi che offriamo. Se si continua la navigazione, si considera che accetti il suo utilizzo. È possibile modificare le impostazioni o avere maggiori informazioni qui.

Non mostrare più questo messaggio

Collezione d'Arte

Balmes Residence è un’opera d’arte in se stesso. Le camere e gli spazi comuni conservano spettacolari decorazioni a rilievo, affreschi e pavimenti a mosaici colorati, i tradizionali “trencadissos” dell’architettura modernista catalana degli inizi del xx secolo.

Balmes Residence espone nell’atrio una collezione di pezzi dell’Africa subsahariana, principalmente della vasta area dell’Africa centrale che va dall’Atlantico al mar Rosso.

La collezione è formata da maschere e sculture tridimensionali in legno che sono utilizzate dalla maggior parte delle etnie dell’Africa nera. Si tratta di rappresentazioni o incarnazioni degli esseri mitologici e ancestrali ai quali la comunità associa la sua propria storia, e di altri spiriti o forze soprannaturali che esercitano una potere sulla collettività.

Tra i pezzi principali si mettono in evidenza le maschere delle etnie soninké (Mali, Burkina Faso, Costa d’Avorio, Mauritania, Senegal) e baulé (Ghana e Costa d’Avorio), così come gli ibeji – statuette antropomorfe che generalmente vanno in coppia di distinto sesso e che rappresentano gli spiriti a cui la gente si dirige con preghiere e offerte – provenienti da gruppi yoruba (Nigeria sudorientale, Benin e Togo). Si può anche osservare un reliquario – figure stilizzate di legno ricoperte di metallo (rame od ottone) che proteggono i defunti dalla stregoneria e da qualsiasi tipo di male –, di provenienza kota (Gabon e Congo-Brazzaville).